La Rivista Italiana di Public Management - Studi e Proposte per Innovare la Pubblica Amministrazione nasce con l’intento di diffondere nelle pubbliche amministrazioni una cultura manageriale, orientata al risultato e alla valutazione e che aiuti i processi di riforme amministrative avviate negli ultimi anni nel nostro paese. Un periodico che pensi in modo europeo e globale, che guardi alle buone pratiche in Italia e all’estero, collegando accademia e amministrazioni pubbliche. Una rivista scientifica e con un approccio pratico, che sappia, partendo da casi concreti, affrontare le problematiche delle amministrazioni pubbliche nell’attuale fase storica, in un contesto di profondo cambiamento sociale, culturale e tecnologico.

L’ambizione è vedere impegnati giuristi, economisti, esperti di gestione aziendale, ingegneri, storici, sociologi, psicologi, antropologi, scienziati politici ed esperti di altre discipline, affrontando le problematiche con un approccio multidisciplinare. Le amministrazioni pubbliche negli stati moderni svolgono un ruolo importantissimo, sono strutture organizzative tra le più complesse. Costruire uno strumento scientifico per la creazione e la diffusione di una moderna cultura gestionale è impresa non semplice. Un obiettivo a cui tendere, nell’interesse pubblico.

Il disegno della rivista si compone di diverse sezioni, ciascuna rispondente alla volontà di indagare elaborazioni di pensiero, modellizzazioni, analisi di casi che pongono al centro dell'attenzione le istituzioni pubbliche e le relazioni che le stesse hanno con mercato, organizzazioni non for profit, portatori d'interesse, società nel suo complesso. Le istituzioni pubbliche vengono osservate da diversi punti di vista - avendo come filo rosso l'approccio multidisciplinare di tipo public management - e con strumenti differenti. Il disegno della rivista contempla tre sezioni:
- la sezione Special Focus, dove di volta in volta si seleziona e si analizza un tema che viene considerato attuale, atto a promuovere riflessione e capace di creare dibattito;
-la sezione Dialoghi, che contempla un Call aperto Permanente, attraverso la quale si intende indicare un’arena favorevole per un confronto sui temi del public management con proposte innovative in grado di offrire strumenti di dialogo e analisi;
- la sezione Close-up, finestra aperta alle novità editoriali e di ricerca nello studio del settore pubblico, con una prospettiva tematica ampia, ma anche il luogo ove hanno sede i Call for Paper in cui RIPM collabora con altre istituzioni e tutte le iniziative della comunità di riferimento di RIPM, sia in termini di casi di studio sia di attività e progetti rilevanti.

Sono online la Call Sezione Special Focus e la Call Permanente per la Sezione Dialoghi per il Volume 2 - Numero 2 | Luglio 2019 consultare la pagina Call for papers per i dettagli.